Home > Storia > Che esagerino con i paragoni?

Che esagerino con i paragoni?

febbraio 28, 2010

Di Domenico Gramazio, Senatore del Pdl alla sua quarta legislatura, non ne avevo mai sentito parlare prima di quest’oggi. Costui è  però riuscito a dire, a proposito dell’esclusione del suo partito dalle liste nella provincia di Roma, cose che magari almeno un po’ andrebbero pensate. Suvvià signor Gramazio!

Egli afferma infatti che il 43% degli elettori della capitale e provincia saranno esclusi. Io questa frase non l’ho mica poi capita tanto bene. Vuol dire che era già certo che il 43% degli elettori avrebbe scelto il Pdl alle prossime elezioni? su che basi afferma ciò il signor Gramazio? Ma non è questo il punto, e cerco di venire al dunque. Mentre la Polverini afferma che i Radicali hanno loro impedito con la violenza di consegnare le liste, il signor Gramazio conclude che nemmeno Ceaucescu sarebbe riuscito a escludere il 43% degli elettori.

Ho quasi voglia di fermarmi qui, e non scrivere oltre. Gramazio&Polverini potrebbero leggere qualche libro, o magari ascoltare solo alcune delle storie sulla Securitate, prima di parlare di violenza ed esclusione dal voto.

Che esagerino con i paragoni?

Senza parole.

Annunci