Home > Casa > Vita da single: riflessioni sul tema

Vita da single: riflessioni sul tema

marzo 3, 2010

Tutto il giorno a sentir parlare di e-threat che uno alla casa quasi più non ci pensa. Purtroppo quest’ultima stava cominciando ad assumere sembianze da intervento dei NAS, e mi sono finalmente deciso a usare le maniere forti contro la pigrizia. L’ho messa all’angolo e gli ho detto: o pulisci, o smetto di essere pigro con te, maledetta pigrizia! Mi scuso per le incongruenze, ma la logica e la sintassi sono andate “a giocare con gli svizzeri nel bosco” (giuro che se qualcuno indovina questa citazione, lo seguo su tutti i social media, e non è una minaccia).

Insomma, per farla breve. A mali estremi, estremi rimedi! Ho comprato una potentissima candeggina rumena per combattere tutte le negligenze della vita da single, e mi sono messo a pulire ben,bene. Ho anche comprato il mocho nuovo e tornando a casa mi sentivo tutto contento perchè avrei ripulito casa a puntino. Ci ho anche riflettuto per un momento, se ora inizio a essere contento perchè ho comprato un nuovo mocho, forse è segno che la mia vita sociale ha bisogno di una scossa 😦

Ma che importa, ritorno alla pulizia della casa. Acqua, secchio e candeggina e inizio a sfregare. Tutto bene fino a quando non verso l’intero secchio sul pavimento, e vai un ora ad asciugare tutto. Da quel momento saran passate un paio di ore dall’affaire candeggina, ma a me qui pare ancora di stare in una piscina.

Vita sociale da aggiornare.

Annunci
  1. chiara
    marzo 5, 2010 alle 3:20 am

    Heilà!!! twitterando e curiosando ho scoperto che hai un blog (un’altro?)…ormai non ti ferma più nessuno/a!!!! (ogni tanto il gender equality mi scappa, sorry!)… e devo dire leggendo questo pezzo mi sono chiesta per un attimo se conoscevo ancora la persona che scriveva…ti ho immaginato con guanti, mocho e cuffietta in testa a fare le pulizie di primavera (sta arrivando anche lì la primavera no?) in casa…noooooo!!!! forse sì, bisogna un po’ rivedere l’intensità di vita sociale che conduci…ma comunque se vuoi, dato che tra pochi giorni sarai in zona, puoi sempre passare da casa mia, la polvere rotola negli angoli (e non solo) i vetri sono ormai opachi, cumuli di vestiti ingombrano le sedie e il divano e se vuoi anche dare una spolveratina al lampadario non disprezzo. L’argenteria purtroppo non ce l’ho, ma ti posso far lucidare i miei anelli di latta e rame.
    Se invece preferisci va bene anche un aperitivo in centro!
    un abbraccio forte forte
    :*

    • chiara
      marzo 5, 2010 alle 3:22 am

      …dimenticavo…gli svizzeri nel bosco non ci ho nemmeno provato a capire a cosa si riferisse!

  2. marzo 6, 2010 alle 2:46 pm

    ciao, molto divertente e interessante il tuo blog. io mi occupo – in Italia – di film (anche) romeni e mi fa un certo effetto sentir parlare come fai tu dei luoghi che di solito vedo nei film.
    ah, x quanto riguarda gli svizzeri, non ci giurerei ma su due piedi mi ricorda tanto De Andrè, anche se lui parlava di zingari 😉

  3. marzo 6, 2010 alle 4:43 pm

    Ti ringrazio per l’attestato di interesse per il blog. Beh, Bucarest è una città molto interessante, piena di vita e tutta da scoprire nelle sue mille contraddizioni.

    Grande per la citazione! Era proprio lui, De andrè. Esiste una versione in cui dice svizzeri, invece di zingari 🙂

  4. robe
    marzo 7, 2010 alle 10:35 pm

    mi sto divertendo a leggere i post del blog…almeno mi riprendo un pò dopo la due ore in un cinema con un paio di occhiali da sole a cercare di non addormentarsi..citazione citazione: e che ne dici di sally del sommo maestro?

    • marzo 8, 2010 alle 12:56 am

      Dato il momento e il cinema, che mi dici di questa citazione…alice nelle bottiglie, cerca le sue meraviglie…
      faccio ammenda però, non è il sommo maestro 🙂

  5. robe
    marzo 8, 2010 alle 2:14 pm

    Non conosco molto bene i Nomadi, ma questa canzone la sentivo di tanto in tanto grazie a mio cognato…questa volta mi é andata bene 🙂
    e allora Alice che si fa il whisky distillando fiori mentre guarda i gatti? forse stiamo facendo confusione 🙂 ma se mi dici entrambe le canzoni scrivo almeno un commento al giorno sul blog…

    • marzo 8, 2010 alle 10:05 pm

      Nemmeno io conosco molto i nomadi, però mi era venuta in mente la canzone dato il momento contingente e il film che avevamo appena visto.

  6. Ilja
    marzo 17, 2010 alle 9:43 am

    Sally di De André! anche se lei giocava con gli zingari nel bosco! 🙂

    • marzo 17, 2010 alle 9:24 pm

      Esiste anche una versione in cui lei giocava con gli svizzeri nel bosco.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.