Home > social media, Sociale > Sabato sera: momento di interazione sociale

Sabato sera: momento di interazione sociale

marzo 13, 2010

Dato che il sabato sera è notoriamente il momento d’interazione sociale per antonomasia, questo blog si accinge a mollare la tastiera e il social media della rete, per il sociale inteso come socializzazione.

L’idea di questo post è venuta alla mente oggi quando, sotto il gelido sole di marzo, questo blog passeggiava vicino all’università . La coppia di anziani nella foto qui sotto precedeva spedita.

E questo blog ha pensato “chissà se queste simpatiche persone leggeranno mai piataunirii”. Forse mai, e non solo per questioni linguistiche. Forse mai perchè ignorano cosa sia un blog, probabilmente hanno poca dimestichezza con il computer, e tantomeno con internet. Oppure questo blog si sbaglia, e la simpatica coppia è esperta di html e css come pochi. Il punto è un altro: a volte troppo social media fa dimenticare la vita sociale. Fa dimenticare

i colori del cielo a primavera,

gli odori della natura,

il fetore della città,

il vento che ti taglia in volto,

la calca in metropolitana,

le code al supermercato,

le panchine dei parchi,

gli schiamazzi dei bambini,

le cacche dei cani,

gli anziani a passeggio mano nella mano,

belle fanciulle che passeggiano per la strada,

i venditori ambulanti,

il carretto dei gelati,

un pallone che rotola e i bambini che lo inseguono,

Questo blog vi augura un buon sabato sera, uscite, non state in casa, non usate internet per questa sera

Annunci
  1. el Bigote
    marzo 16, 2010 alle 8:13 pm

    Sante parole! Mai dimenticare i venditori ambulanti!!

  2. el Bigote
    marzo 16, 2010 alle 8:29 pm

    Amenità a parte… Il social media ci trasmette emozioni fatte del materiale che lo compone, plastica e silicio. È una forma incompleta di interazione sociale. È importante ricordarsi che siamo esseri dotati di un corpo e che esso è il primo e più efficace dei mezzi di comunicazione.

    • marzo 17, 2010 alle 9:21 pm

      Sante parole, ripeto, sante parole! Emozioni fatte di plastica e silicio?

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.