Home > Periferia d'Europa > Romania: prima vacanza all’avventura

Romania: prima vacanza all’avventura

aprile 2, 2010

Dunque, questo è il folle piano che comincia oggi. Quattro giorni in quattro città, nemmeno fossimo in campagna elettorale, tanto per toccare un argomento proprio marginale. Ma tornerò sui miei tentativi di spiegare la politica italiana ai miei colleghi stranieri.

Il viaggio dunque. Ci han dato dei folli perchè vogliamo fare più di mille chilometri in quattro giorni (la stima del chilometraggio è fatta totalmente a muzzo ndr.). E la cosa non sarebbe tanto difficile in un paese munito di autostrade, cosa sono in fondo mille chilometri? Ma il fatto è che da queste parti anche la Salerno-Reggio sembrerebbe un miglioramento. Insomma, non so quanto sarà possibile aggiornare questo blog nei giorni prossimi venturi. Però qui di seguito una bella cartina per vedere e capire dove e come si muoverà l’allegra carovana. E chissà che riesca a fare almeno una foto decente da mettere qui.

Per ora Buon Natale a tutti, ed ecco la cartina!

Per la cronaca: dove andiamo? prima tappa a Sighisoara, città che ancora faccio fatica a pronunciare. Non so bene per quale motivo ma alcune colleghe trovavano la mia pronuncia di questa parola estremamente divertente. A volte non le reggo queste barriere linguistiche.

E poi dopo via alla volta di Brasov, seguita da Braila per la domenica. Anche se il viaggio da Brasov a Braila è il più lungo e ho i miei dubbi che saremo in grado di mantenere la tabella di marcia.

L’ultimo giorno in quel di Costanta, sul Mar Nero. E il costume, che si fa si porta?

Annunci