Home > Romania chiama Italia > L’Europa vista da Bucarest

L’Europa vista da Bucarest

maggio 5, 2010

Questa cartina dell’Europa l’ho trovata oggi vagabondeggiando per la rete. Non mi metto a tradurla tutta anche perchè molte cose sono simili fra italiano e rumeno. Però vi invito a leggere le definizioni di Romania e Italia. Dunque, la Romania viene definita come “la casa: qui mangiamo, dormiamo, ascoltiamo manele (una sorta di musica tamarra in versione rumena ndr.) e guardiamo la TV”. L’Italia viene invece definita come “qui lavoriamo quando si può, mangiamo, dormiamo, ascoltiamo manele e guardiamo la TV”. Speciali definizioni per il nord Italia chiamato “Luogo di lavoro per calciatori” e per il sud visto eufemisticamente come luogo per “turisti che fuggono dalla polizia”.

La definizione più bella è forse quella affibiata alla Moldavia definita come la terra dei “fratelli nel monolocale”, ma interessanti sono anche il Belgio visto come la terra dei “francesi che parlano inglese” o l’Estonia vista come “il vicino con internet veloce”.

Interessante vedere come i diversi paesi siano visti, o addirittura percepiti, diversamente a seconda del punto di vista. Oggi abbiamo osservato come l’Europa può essere vista da Bucarest.

Annunci
  1. Preda Barbu
    maggio 6, 2010 alle 11:55 am

    traduzione correta per l’Italia:

    “qui lavoriamo per poter mangiare, dormire, ascoltare le manele e guardare la TV-acasa”

    cambia un po il senso, comunque

    buona continuazione

    • maggio 6, 2010 alle 6:50 pm

      Multumesc per la correzione!!! Il mio rumeno non è ancora un granchè, scusa!
      Però ho trovato la cartina molto interessante e ho voluto condividerla.
      Ciao

  2. maggio 9, 2010 alle 10:15 pm

    magari alcune frasi vanno bene per una risata veloce, poi pero’ e’ bene capire quanto luoghi comuni e associazioni culturali hanno influito quelle frasi e quanto invece c’e’ di vero o da analizzare meglio, cmq si’ ogni paese ha i suoi stereotipi sugli altri paesi, anche se oggi potremmo dire che i luoghi comuni si vanno amalgamando un po’ per la diffusione di informazioni, un po’ per internet, un po’ per altro.

    • maggio 10, 2010 alle 10:14 am

      Non e’ solo la risata veloce. Io sono un italiano che vive in Romania, immagina con quanti luoghi comuni devo lottare ogni giorno qui e quando torno a casa. La Romania e’ un paese molto affascinante dove ci sono cose che forse non capiro’ mai, e cose che sono cosi’ simili a casa nostra.
      Buon proseguimento con il tuo blog!

  3. maggio 13, 2010 alle 12:23 am

    Hai ragione e almeno dalla mia esperienza se posso permettermi di lasciare un consiglio/opinione, posso dirti di non darti mai fretta nel scoprire il paese che ti ospita, il tempo contiene tante risposte e la fretta ci fa spesso giungere a conclusioni affrettate, spesso leggerezze, spesso generalizzazioni.
    Ah, ti ho aggiunto al mio blogroll!:)

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.