Home > Romania chiama Italia > Napoli – Steaua Bucarest

Napoli – Steaua Bucarest

dicembre 12, 2010

Pur non essendo un incallito calciofilo, ci sono partite che ricoprono un certo interesse per motivi che vanno al di là del mero aspetto sportivo: una di queste partite sarà la sfida del SanPaolo di mercoledi prossimo, Napoli – Steaua Bucarest.

Posso immaginare che il SanPaolo sarà una bolgia in quella serata, ed è facile trovare analisi, pronostici e profezie su siti italiani. Mi sono chiesto invece come possa essere vista la partita dal lato rumeno. A distanza di poco meno di una settimana dalla partita, ProSport ha pubblicato un articolo che non promette nulla di buono, per la partita, per il calcio in generale, e per il punto di vista che offrono dell’Italia.

L’articolo si intitola “Avvertimento per i fan dello Steaua! Gli Italiani girano in scooter, e in velocità, ti hanno accoltellato e se ne sono andati”, e presenta una foto tratta dal film Gomorra, tanto per non cadere nei soliti stereotipi. Sottotitolo ai piedi della foto: la morte viene in scooter.

Insomma, una presentazione alquanto triste che mi auguro possa rivelarsi del tutto infondata. Aspetteremo mercoledi sera, augurandoci che si possa parlare solo di calcio, e non di altre cose.

Detto questo, posso anche capire che commenti così pungenti possano arrivare da un giornale sportivo vicino a una delle due squadre coinvolte nella partita. D’altra parte, non è che ultimamente Napoli si distingua all’estero per cose positive. Chi semina munnezza, non è che possa raccogliere altro. E quindi chi vuole seminare preoccupazioni ha gioco facile con il clichè di una Napoli pericolosa. Cosa invece mi ha lasciato molto più perplesso è il titolo con cui il sito della UEFA presenta la partita, ovvero “Il Napoli tenterà di rubare il 32-imo ultimo posto disponibile dello Steaua”. Si ecco, avete letto bene: il Napoli tenterà di rubare qualcosa che appartiene allo Steaua.

Se a parlare è un giornale sportivo, la cosa non mi preoccupa più di tanto perchè (1) è una pubblicazione sportiva (non ho mai tenuto in altissima considerazione le pubblicazioni sportive) e perchè (2) stiamo parlando di un giornale di parte, e quindi posso capire i timori (anche se li reputo esagerati) e la probabile mancanza di obiettività.

Se a esprimersi in termini discriminatori è il sito della UEFA, a me la cosa dà fastidio. Non trovate anche voi?

Annunci
  1. dicembre 13, 2010 alle 8:45 am

    è vero, i giornali di parte spesso le sparano grosse, basta ricordarsi alcuni giornali tedeschi che intitolarono “ha vinto la mafia” dopo quello storico 2 – 0 inflitto alla Germania nella semifinale del 2006, ma sono d’accordo, si esagera senza motivo. Il titolo del sito della Uefa è un po’ strano, ho cercato altri significati magari meno forti al verbo to steal, ma niente, l’idea è quella, c’è poco da fare, di cattivo gusto ed ennesima prova degli attriti esistenti con il calcio italiano, che si crede ancora (ed è ancora creduto in patria) come migliore d’Europa mentre altrove perde rispetto, credibilità e sostenitori; ed ennesima prova dell’immagine di una città, Napoli, che difficilmente risorge soltanto grazie alla vittorie sportive.

    • dicembre 13, 2010 alle 10:27 am

      Anche io ho cercato altre traduzioni per il verbo ‘steal’ prima di scrivere quello che ho scritto, pero’ mi sa che purtroppo il significato che volevano dare al titolo e’ proprio quello: rubare qualcosa che e’ gia’ dello Steaua.
      Se leggi l’articolo, non usano piu’ il termine rubare ma usano leapfrog, termine molto piu’ quieto, quasi neutrale; a riprova del fatto che l’obiettivo era quello di avere un titolo sensazionalistico che ricalcasse gli stereotipi su Napoli.

  2. Chiara
    dicembre 14, 2010 alle 2:46 am

    azz…non si sono limitati a dire di tenersi stretto il rolex d’oro e ci sono proprio andati giù pesante questa volta!
    mi auguro che venga almeno fatto qualche ricorso

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.