Archive

Posts Tagged ‘Comaneci’

Poligamia, zebre, pesci frutta e campioni riciclati

luglio 19, 2010 2 commenti

Diciamo che dopo il post precedente sull’usato garantito, ci stava bene una contropartita rumena per bilanciare il riciclaggio di vecchi campioni del panorama nazionale. Tuttavia, debbo dire che i rumeni in questa caso hanno sonoramente battuto il concerto italiano di Chisinau. Mentre il talento di Cotugno&Minetti è opinabile, o quantomeno circoscritto al panorama nazionale e poco altro, la Romania si cimenta in un video di promozione turistica (vedi sotto) mettendo in campo l’artiglieria pesante.
Il video in questione è opera dell’Agenzia per il Turismo Rumeno, e il messaggio che porta con sè è quello della Romania come una terra di scelte, una terra di cui l’ignaro visitatore non sa nulla, e che per questo motivo è invitato a visitarla per scoprire in prima persona tutte le opportunità che offre. Chi sono i personaggi che recitano nel video? Niente meno che le stelle di Romania che tutto il mondo conosce, o almeno dovrebbe conoscere. La prima è la sempre giovane Nadia Comaneci, prima ginnasta al mondo a ricevere un 10 in una competizione di ginnastica alle olimpiadi. La Nadia nazionale si cimenta in un passaggio video che potrebbe far arrabbiare non molto le più radicali delle femministe.

In suo soccorso arriva il grandissimo Ilie Nastase, la cui presentazione presa da Zia Wiki l’ho lasciata in inglese, perchè decisamente più completa. Nella presentazione ci sono alcune sue citazioni, quella che più mi ha colpito, e che meglio spiega il personaggio eclettico e burlone (era soprannominato il Buffone di Bucarest) è la seguente: “Non ho denunciato alla polizia la scomparsa della mia carta di credito perchè chiunque l’abbia presa, sta spendendo meno di mia moglie”. Insomma, il vincitore di 7 Grande Slam, e numero uno del tennis mondiale degli anni 70 si cimenta nel video in un invito a visitare la Romania, il paese dove la gente va a cavallo di zebre.

Infine,per i calciofili nostrani, non poteva mancare Gheorghe Hagi, l’uomo che riportò il Brescia in Serie A. Nel video pare più una persona in preda a sostanze psicotrope piuttosto che un promotore del proprio paese dato che parla di pesci-frutta.

Basta con le parole, a voi il video e buona visione:

Ps. questo post vuole essere ironico, ogni paragone con i tentativi di promozione dell’Ente del Turismo Italiano sarebbero come sparare sulla croce rossa. In anni di lavoro l’Enit non è riuscito a creare altro che il seguente sito